2° incontro del gruppo Urbanistica & Mobilità Sostenibile del M5S con il Comune di Palermo

Il Gruppo Urbanistica e mobilità sostenibile incontra il Sindaco di Palermo

Villa Niscemi -Palermo- 7/02/2014

A seguito della richiesta d’incontro, avente carattere d’urgenza, formulata all’Amministrazione Comunale dal gruppo Urbanistica e Mobilità Sostenibile del M5S Palermo, una delegazione del gruppo (Guglielmo Canino, ing. Giancarlo Caparrotta, arch. Flavio Casgnola, Giuseppe Ferrante, arch. Alessandro Ferrara, arch. Giovanna Maida, Marco Negrì, dott. Salvatore Puleo, Isp. Fabrizio Romeo, arch. Luigi Sarullo), è stata ricevuta a Villa Niscemi. Nell’occasione l’Amministrazione era rappresentata dal Sindaco, prof. Leoluca Orlando, dal vice-Sindaco ing. Cesare La Piana e dall’Assessore alla mobilità, ing. Tullio Giuffrè.
Al tavolo erano presenti inoltre, appositamente convocati, in rappresentanza dell’AMAT, il Presidente, dott. Giuseppe Modica, il Direttore Generale, ing. Domenico Caminiti e la Consigliera d’Amministrazione, Dott.ssa Rosalia Sposito. L’incontro, che ha fatto seguito al precedente del 18 novembre u.s., aveva il duplice scopo, da un lato, di aggiornare lo stato delle proposte già presentate e, dall’altro, di verificare la fondatezza o meno di notizie apparse su organi di stampa riguardanti iniziative dell’Amministrazione in apparente e/o palese contrasto con quanto a noi in precedenza comunicato.L’incontro (durato ca. tre ore) ha dapprima affrontato, approfondendo e verificando lo stato di programmazione ed attuazione, le tematiche contenute nel fascicolo “Proposte di Urbanistica e Mobilità Sostenibile” oggetto dell’incontro precedente:
  • Riorganizzazione dei servizi dell’Amat
  • Istituzione di un servizio turistico con tricicli a pedalata assistita (risciò)
  • Pista ciclabile tratto Stazione Notarbartolo- Porto (includendo un piano parcheggi “Bike Station”)
  • Progetto alternativo alla Tangenziale Esterna (Pedemontana)
  • Riorganizzazione dei servizi esterni della Polizia Municipale.

Con riferimento alle proposte che vedono direttamente interessata l’AMAT, a conferma della grande attenzione e interesse ad esse riservato, i vertici dell’Azienda, hanno sottolineato di aver già, non solo attenzionato, su invito dell’Amministrazione, la qualità e praticabilità di dette proposte ma anche di averle giudicate del tutto compatibili con le strategie operative già poste in essere dall’Azienda.
In tal senso il Presidente dott. Giuseppe Modica, dopo aver esposto gli obiettivi a breve e medio termine dell’Azienda, ha comunicato che la stessa sta mettendo in atto, o ha in fase di programmazione, alcune delle suddette nostre proposte che porteranno ad una “mobilità integrata” al passo con le altre città italiane all’avanguardia nel settore trasporti e, specificatamente:
la fidelizzazione, tramite campagna abbonamenti, del servizio a basso costo;
il potenziamento del car-sharing e l’introduzione del bike-sharing;

Notevole interesse ha riscosso l’ipotesi dell’introduzione, nel sistema integrato del trasporto urbano, dell’”EcoLapa” (triciclo a pedalata assistita – risciò), un progetto che abbina Mobilità Sostenibile ed innovazione a sviluppo di attività imprenditoriale.

Dietro nostra esplicita richiesta su a che punto fosse la riattivazione del collegamento con Monreale, il Presidente dell’AMAT dott. Giuseppe Modica, ha risposto che il servizio era stato interrotto per un contenzioso sul corrispettivo da pagare e che il nuovo CDA dell’AMAT, in attesa della definizione del contenzioso, come prova di buona volontà, aveva riattivato il servizio ma il Comune di Monreale ha disatteso anche il nuovo accordo, costringendo quindi l’AMAT a sospendere nuovamente il servizio.

Riguardo la pista ciclabile tratto Stazione Notarbartolo- Porto, nella considerazione che interessa un’area di prossima apertura di cantieri per la realizzazione della linea del tram e dell’anello ferroviario, pur essendo stata giudicata meritevole di considerazione è stata ritenuta bisognevole d’ulteriore approfondimento in relazione all’eventuale tempistica di realizzazione.

Con riferimento al Progetto alternativo alla Tangenziale Esterna (Pedemontana), il Sindaco ha ufficialmente comunicato (smentendo qualsiasi notizia di stampa di senso diverso) che l’iter è stato bloccato, prevedendo, in sostituzione, un progetto di attraversamento sotterraneo dell’asse di Viale Regione Siciliana nel tratto di collegamento tra Via Belgio e Corso Calatafimi con uscita intermedia che, di fatto, rappresenta quanto proposto e illustrato nel nostro fascicolo.

L’incontro è stato poi dedicato a temi sensibili e di stringente attualità, primo dei quali la riorganizzazione dei servizi esterni della Polizia Municipale che, stante le attuali criticità che il servizio presenta in termini di efficacia per un effettivo e puntuale controllo del territorio urbano, è stato riproposto con forza, esponendo al Sindaco che non è più rinviabile l’adozione, ad es. della figura del vigile d’area o di zona che congiuntamente ad interventi urgenti in ambito di riassetto di carattere organizzativo generale, sono i soli interventi utili e percorribili al fine di restituire con immediatezza ai Cittadini un senso diffuso di legalità.

Con riferimento alla recente decisione del C.G.A. in tema di sanatoria per abusi edilizi, non è mancata, in ultimo, una puntuale richiesta di chiarimento al Sindaco circa le ragioni che l’hanno indotto a non tentare di far rinviare un ordine del giorno, poi invece approvato dal Consiglio comunale che invita l’amministrazione comunale a valutare la possibilità di ammettere a sanatoria eventuali abusi edilizi ricadenti nelle aree sottoposte a vincolo di inedificabilità.
Si ricorda al proposito che, nella circostanza, a firma Giampiero Trizzino (Presidente IV Comm. ARS Territorio e Ambiente) è stata inviata lettera ufficiale al Sindaco, nella sua veste di presidente dell’Anci, avente come obiettivo, appunto, il rinvio di tale O.D.G. in attesa di una legge, in corso di presentazione all’Ars, tale da fugare ogni dubbio interpretativo sull’argomento.
Sul punto il Sindaco ha risposto che, ritenendolo doveroso, prima di ogni determinazione di propria competenza, al fine di valutare la compatibilità legale, con riferimento alla normativa regionale e nazionale, in materia amministrativa e penale, ha inviato gli atti all’ufficio legale del Comune ed ha altresì, nella sua qualità di Presidente dell’Anci Sicilia, sollecitato il governo regionale, anche previa acquisizione del parere dell’ufficio legale della Regione, a fornire un indirizzo univoco in materia, stante che senza tale indirizzo univoco potrebbero insorgere contenziosi ed eventuali responsabilità.
Sul punto, appare di tutta evidenza, che non possiamo che prendere atto della risposta e non ritenerci soddisfatti.

A conclusione dell’incontro, giudicato altamente proficuo e di elevata qualità per tutte le proposte avanzate, i rappresentanti sia dell’Amministrazione sia dell’AMAT, hanno auspicato che si possano trovare ulteriori occasioni, anche a brevissimo termine, di confronto su tutte le tematiche affrontate ed hanno dato, in tal senso, la loro piena disponibilità.
Di tale auspicio si è anche fatto interprete il Sindaco che ha formalmente rivolto al gruppo, nel quadro di una interlocuzione ormai avviata, l’invito ad un incontro da tenersi fra 15 giorni per verificare lo stato di avanzamento dell’iter attuativo delle nostre proposte.

Gruppo Tematico Urbanistica & Mobilità Sostenibile – M5S PA

N.B.: a margine dell’incontro ho sollecitato al Sindaco l’avvio dei lavori per la sistemazione dell’isola spartitraffico di Via Volturno. link

2° incontro del gruppo Urbanistica & Mobilità Sostenibile del M5S con il Comune di Palermoultima modifica: 2014-02-07T18:04:18+00:00da negrifil
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento